Una proposta su cui mettersi in gioco: Casa prima accoglienza “Alle Querce”

Casa prima accoglienza “Alle Querce”

Da circa un anno è aperta la casa di accoglienza diocesana “Alle Querce” di Segromigno in Monte.

Il servizio di accoglienza, fortemente voluto dall’Arcidiocesi di Lucca tramite la Caritas, come risposta al crescente disagio abitativo osservato nelle categorie dei cosiddetti “nuovi poveri”, in particolare le donne ed i bambini, è stato pensato per le esigenze di chi, per storie diverse e dolorose,  si è trovato improvvisamente in una situazione di emergenza abitativa.
Le ospiti rimangono nella casa per un periodo di tempo molto limitato, durante il quale grazie al lavoro delle operatrici della Cooperativa Odissea, della Caritas diocesana e delle numerose volontarie che ruotano attorno alla struttura viene individuata una possibile soluzione abitativa e di uscita dalle condizioni di povertà, pensata in rete con i servizi sociali territoriali .In questo primo anno di attività 7 donne e 6 bambini hanno abitato la casa, inviate dai centri di ascolto e dai servizi sociali dei Comuni.