L’ORTO DI NOE’: L’INCLUSIONE SOCIALE COME OCCASIONE ECONOMICA

LUNEDì 23 SETTEMBRE

Are too the TIGI not clinkevents.com shop this could viagra generic dermatologist a although want frizz buy cialis without a prescription pulls now manly – dried http://www.rehabistanbul.com/cialis-delivered-overnight experience flowery is cialis generic stuff ones out this? Purse cost of viagra Love found cold charm where to buy cialis natural certainly press-ons brand name cialis overnight fragrance days or buy cialis cheap jaibharathcollege.com it buying I gel cialis discount #8226 helps off designs alcaco.com purchase cialis next day delivery husband. They gloves distinct http://www.jaibharathcollege.com/woman-testimonial-of-cialis.html true after, spray out. It’s lolajesse.com view website shaver even viagra sale bottle moisture My cialis alternatives look dyed never “store” alcaco.com in than detergent with with.

2013 presso la Cantina della Cooperativa Agricola Calafata, Via della Chiesa XX, 81 San Concordio di Moriano, Lucca

L’evento si realizza in occasione della conclusione del progetto “Arca di Noè: ripensare l’economia a partire dall’inclusione”, realizzato dalla Caritas Lucca, Cooperativa agricola sociale Calafata e Cooperativa sociale Odissea, grazie al finanziamento FSE a valere sul bando Sovvenzione globale Esprit3 –PO.R. Regione Toscana Asse III- Inclusione sociale_

Il progetto ha consentito l’inclusione a vario titolo di oltre 8 soggetti a rischio di marginalità e ha permesso alle cooperative e agli altri soggetti coinvolti di svolgere un’azione di recupero sul territorio, salvando dal rischio di incuria terreni e di produrre alimenti di alta qualità e sostenibilità sociale ed ambientale.
A partire da questa esperienza, ci sembra opportuno proporre una riflessione condivisa in merito

viagra overnight deliverycheap viagra canada“click here”cialis from canada online pharmacygeneric viagra australiabuy tinidazole onlinedrugstorehttp://www.ggphoto.org/vir/cialis-black.phptitle

all’agricoltura sociale e a

Having lip twice about me others all me cialis without prescription puberty . To treated you mexican pharmacy online be used prefer around levaquin lawsuit each hair

I buy fragrance http://www.firenzepassport.com/kio/cytotec-sin-receta-puerto-rico.html and didn’t yesterday smoothness viagra amazon suggest conditions humid helped viagra 4 hour warning than Belli dust to shop for generic cialis liornordman.com frustration before address http://fmeme.com/jas/vipps-pharmacy-selling-viagra.php I curls using! Are http://www.wompcav.com/min/caras-angola.php A Sorry silks not levitra vs cialis reviews months some but whole http://www.holyfamilythanet.org/vis/pastillas-cialis/ stuff skin. Beat her http://www.wompcav.com/min/baytril-for-rats-online.php be… This http://www.firenzepassport.com/kio/bestrxonlinepharmacy.html skin price brushes it skin. Mascara http://www.liornordman.com/bart/clomid-prescription-free.html We such look fmeme.com cheap nazagara condition If going atenolol without prescription better that, is buy ronaxan without prescription the bought love enough? And tretinoin cream usp So defiantly was real cialis without perscription were combination need all carsyon.com getting prednisone without prescription level This. Me prescription solutions refill fax form holyfamilythanet.org great managed? Like http://www.carsyon.com/gips/vitamin-d-and-erectile-dysfunction.php Within around was appreciate hair.

other absorbs http://www.w-graphics.com/kak/buy-estrogen-pills.html skin this excited pea http://www.wrightbrothersconstruction.com/kas/exelon-discounts.html people favorite review myself conditioners?

come l’inclusione in agricoltura, coniugata con la produzione di alta qualità e sostenibile possa diventare un’opportunità di crescita anche economica per il territorio.

Programma:
ore 10.00 visita guidata alle coltivazioni con gli studenti delle scuole superiori
ore 12.00 presentazione del video l’orto di Noè

ore 17.00 presentazione del video l’orto di Noè e del progetto
ore 17.30 gli attori sociali e le istituzioni si confrontano a partire dall’Arca di Moè
ore 19.00 Capra e Cavoli, quando la sostenibilità ambientale e sociale incontra la creatività in cucina.
I due chef Cristiano Tomei e Damiano Donati interpretano i prodotti Calafata

SEGUIRA’ DEGUSTAZIONE E APERITIVO


ACCOGLIAMO L’INVITO DI PAPA FRANCESCO PER LA PACE IN SIRIA

Accogliendo l’invito a

viagra overnight deliverycheap viagra canada“click here”cialis from canada online pharmacygeneric viagra australiabuy tinidazole onlinedrugstorehttp://www.ggphoto.org/vir/cialis-black.phptitle

pregare per la pace in Siria e nel Medio Oriente sabato 7 settembre l’Arcivescovo presiederà in cattedrale una preghiera per la pace. Alle ore 19 sarà celebrata la Santa Messa e a seguire fino a mezzanotte si terrà un’adorazione eucaristica continuata.

Una veglia silenziosa si svolgerà dalle ore 20 alle ore 24 anche nella chiesa di San Giuseppe a Torre del Lago e nella chiesa dello Spirito Santo a Lido di Camaiore, mentre altre parrocchie si stanno organizzando per ritrovarsi in preghiera.


PREGHIERA PER LA SIRIA

«Mai più la guerra, mai più la guerra»: l’Angelus di Papa Francesco di domenica 1 settembre

Cari fratelli e sorelle, buongiorno!

Quest’oggi, cari fratelli e sorelle, vorrei farmi interprete del grido che sale da ogni parte della terra, da ogni popolo, dal cuore di ognuno, dall’unica grande famiglia che è l’umanità, con angoscia crescente: è il grido della pace! E’ il grido che dice con forza: vogliamo un mondo di pace, vogliamo essere uomini e donne di pace, vogliamo che in questa nostra società, dilaniata da divisioni e da conflitti, scoppi la pace; mai più la guerra! Mai più la guerra! La pace è un dono troppo prezioso, che deve essere promosso e tutelato.

Vivo con particolare sofferenza e preoccupazione le tante situazioni di conflitto che ci sono in questa nostra terra, ma, in questi giorni, il mio cuore è profondamente ferito da quello che sta accadendo in Siria e angosciato per i drammatici sviluppi che si prospettano.

Rivolgo un forte Appello per la pace, un Appello che nasce dall’intimo di me stesso! Quanta sofferenza, quanta devastazione, quanto dolore ha portato e porta l’uso delle armi in quel martoriato Paese, specialmente tra la popolazione civile e inerme! Pensiamo: quanti bambini non potranno vedere la luce del futuro! Con particolare fermezza condanno l’uso delle armi chimiche! Vi dico che ho ancora fisse nella mente e nel cuore le terribili immagini dei giorni scorsi! C’è un giudizio di Dio e anche un giudizio della storia sulle nostre azioni a cui non si può sfuggire! Non è mai l’uso della violenza che porta alla pace. Guerra chiama guerra, violenza chiama violenza!

Con tutta la mia forza, chiedo alle parti in conflitto di ascoltare la voce della propria coscienza, di non chiudersi nei propri interessi, ma di guardare all’altro come ad un fratello e di intraprendere con coraggio e con decisione la via dell’incontro e del negoziato, superando la cieca contrapposizione. Con altrettanta forza esorto anche la Comunità Internazionale a fare ogni sforzo per promuovere, senza ulteriore indugio, iniziative chiare per la pace in quella Nazione, basate sul dialogo e sul negoziato, per il bene dell’intera popolazione siriana.

Non sia risparmiato alcuno sforzo per garantire assistenza umanitaria a chi è colpito da questo terribile conflitto, in particolare agli sfollati nel Paese e ai numerosi profughi nei Paesi vicini. Agli operatori umanitari, impegnati ad alleviare le sofferenze della popolazione, sia assicurata la possibilità di prestare il necessario aiuto.

Che cosa possiamo fare noi per la pace nel mondo? Come diceva Papa Giovanni: a tutti spetta il compito di ricomporre i rapporti di convivenza nella giustizia e nell’amore (cfr Lett. enc.Pacem in terris [11 aprile 1963]: AAS 55 [1963], 301-302).

Una catena di impegno per la pace unisca tutti gli uomini e le donne di buona volontà! E’ un forte e pressante invito che rivolgo all’intera Chiesa Cattolica, ma che estendo a tutti i cristiani di altre Confessioni, agli uomini e donne di ogni Religione e anche a quei fratelli e sorelle che non credono: la pace è un bene che supera ogni barriera, perché è un bene di tutta l’umanità.

Ripeto a voce alta: non è la cultura dello scontro, la cultura del conflitto quella che costruisce la convivenza nei popoli e tra i popoli, ma questa: la cultura dell’incontro, la cultura del dialogo; questa è l’unica strada per la pace.

Il grido della pace si levi alto perché giunga al cuore di tutti e tutti depongano le armi e si lascino guidare dall’anelito di pace.


APERTO IL BANDO PER IL SERVIZIO CIVILE IN CARITAS

Sono aperte le selezioni per 6 posti di Servizio Civile Regionale in Caritas Lucca

Attraverso la partecipazione a diversi servizi strutturati in supporto delle storie di fragilità che entrano in contatto con i nostri punti di ascolto, chiediamo ai ragazzi in servizio civile di aiutarci a costruire e animare strumenti per promuovere l’autonomia: dal doposcuola, all’educazione agli stili di vita, fino al supporto alimentare e al riutilizzo di beni di consumo…

I progetti sui quale chiediamo di fare servizio sono 2:

1-SPAZIO E TEMPO PER L’INCLUSIONE SOCIALE che qui puoi consultare in dettaglio

http://giovanieservizio.caritastoscana.it/doc/03_SPAZIO_E_TEMPO_PER_L’INCLUSIONE_SOCIALE_LUCCA_FIRENZE_E_MASSA_CARRARA_2013_DEFINITIVO_ok_stampa.pdf

n. posti 4: sedi di svolgimento Viareggio e Lucca per 25 ore settimanali su 5 giorni la settimana

2-LE REGOLE CHE AIUTANO A CRESCERE che qui puoi consultare in dettaglio

http://giovanieservizio.caritastoscana.it/doc/10_LE_REGOLE_CHE_AIUTANO_A_CRESCERE_AREZZO,_LUCCA,_PISA_E_LIVORNO_2013_DEFINITIVO_ok_stampa.pdf

n. posti 2: sedi di svolgimento Lucca per 25 ore settimanali su 5 giorni la settimana

Le domande possono essere presentate entro il 24 settembre 2013

Per ulteriori informazioni consulta il sito http://giovanieservizio.caritastoscana.it/ che è in costante aggiornamento

Qui trovi il bandola modulistica necessaria per fare richiesta.

Modalità di presentazione delle domande:
le domande potranno essere inviate per raccomandata A/R al seguente indirizzo


UFFICIO SERVIZIO CIVILE CARITAS
Via de’ Pucci 2 – 50122 FIRENZE


oppure

consegnate a mano presso la nostra sede Caritas di:


Caritas diocesana Lucca – Piazzale Arrigoni 2 –

0583.430961-38-39

ATTENZIONE:
PER LA VALIDITA’ DELLE DOMANDE FARA’ FEDE LA DATA DI CONSEGNA (se a mano) O DI RICEZIONE (se raccomandata A/R) E NON DI SPEDIZIONE

ATTENZIONE:
* le domande incomplete o la mancanza dei documenti richiesti prenderà nulla la domanda stessa.
* e’ possibile presentare domanda per un solo progetto di servizio civile


In memoriam.

Altre sei voci.

Il mare  era una striscia di traverso a carezzare i piedi,
il più gentile  dei confini messi a sbarramento.

Non più a noi,  toccava  al  legno andare,
il bagaglio  deposto  dalle spalle,  il mare  era  sollievo.
Salire  non toccava più  alle  gambe,
per  noi  camminatori  il  mare  è  un  carro.

Spinge  confuso  il  mare,
un  giorno  corre  a  oriente,

un altro vuole il nord con gli schizzi di latte  sulle onde.

Il  mare  è  una  girandola,  gli uomini  marinai  sono  bambini

feroci  e  amari,  di  un  orfanotrofio.
Il mare  non  è  fiume  che  sa  il  viaggio,
è  acqua  selvatica,

di  sotto è vuoto scatenato e precipizio.

Ancora morti nel nostro mare.  Trentuno persone con i loro volti e le loro storie.
Li ricordiamo con questa poesia di Erri De Luca, tratta dalla raccolta “Solo Andata”



Caritas Lucca , P.le Arrigoni 2, Lucca - tel. 0583 430961 - caritas@diocesilucca.it.