Genitorialità

Il progetto genitorialità assume un valore strategico nelle politiche e nelle pratiche di lavoro sociale.

Esso prevede il coinvolgimento di volontari, che opportunamente formati e sostenuti, attivano un accompagnamento sociale nella gestione della funzione genitoriale in situazioni di fragilità lievi di famiglie residenti a Lucca e a Capannori.

Attraverso l’ intervento dei volontari si cerca di rispondere ad una domanda del genitore in difficoltà riguardo all’attenzione, alla cura, al servizio, alla partecipazione, ad un bisogno di relazionalità, ad un desiderio profondo, a volte implicito, di essere oggetto di “attenzione indivisa”, di avere spazi dove possano ri-percorrere e ri-costruire l’esperienza di essere figli a loro volta e di sperimentare un rapporto continuativo con un “adulto che si prende cura”.

Il sostegno si può estrinsecare in vari aiuti: babysitteraggio, aiuto nello svolgimento delle pratiche quotidiane, compagnia ed ascolto ecc.

Le situazioni segnalate dovranno presentare problematiche lievi e facilmente gestibili emotivamente da parte dei volontari tutor.

L’aiuto volontario e non professionale dei tutor stabilisce una natura orizzontale del rapporto. In esso, i volontari possono esprimere appieno le proprie risorse all’interno del legame e i genitori beneficiari possono contare su una esperienza di “normalità” in contesti relazionali caratterizzati spesso dal disagio. Questo intervento più di altri ha la possibilità di modificare percorsi di disagio spesso tramandati da una generazione all’altra in quanto espone a modelli relazionali differenti, giocati nell’affrontare i piccoli problemi della quotidianità.

I tutor assumono di fronte alle figure genitoriali con le quali entrano in relazione, un ruolo che consente di rapportarsi anche con funzioni educative senza interrompere il rapporto funzione molto diversa da quella dell’operatore che rappresenta il suo ente, quindi l’ istituzione.

Il rapporto instaurato permette inoltre al tutor di avere un’osservazione diversa da quella dell’operatore e pertanto diventa un’acquisizione di elementi nuovi che permettono all’operatore di arricchire con nuovi elementi il progetto.