Come quando e perché la Start Up a vocazione sociale

A Lucca il 9 marzo – al Polo tecnologico lucchese – un incontro per capire come, quando e perché la start-up a vocazione sociale!

Con CCIAA di Lucca, Promo PA Fondazione, LuBeC e Caritas

Si moltiplicano le start-up innovative a vocazione sociale, grazie al recente aggiornamento di una sezione speciale del Registro delle Imprese. E la CCIAA di Lucca, consapevole sia delle complessità del sistema, ma altresì delle opportunità che questa nuova tipologia può dare, organizza un focus di approfondimento il 9 marzo, a Lucca. Ma cosa fanno le start-up innovative? A Bari e Torino elaborano nuove forme di fruizione del patrimonio culturale, per la diffusione delle informazioni e la creazione di modelli replicabili e sostenibili nel tempo, a Milano offrono servizi innovativi ad alto valore tecnologico nel campo dell’educazione e della formazione extra-scolastica, a Firenze, coltivano un nuovo approccio alla pianificazione urbanistica e paesaggistica e alla promozione territoriale.

Sono ancora poche, ma stanno crescendo per rispondere a un bisogno del consumatore e contestualmente lanciare un messaggio forte al terzo settore e al mondo cooperativo: la tutela di una finalità sociale e l’esercizio di un’attività economica caratterizzata da un’elevata dotazione tecnologica non sono due elementi incompatibili.

L’incontro di Lucca vuole essere l’occasione per capire come e perché fare impresa sociale, il Polo tecnologico, si pone l’obiettivo di supportarne lo sviluppo e la crescita.

Per informazioni ed iscrizioni

http://www.polotecnologicolucchese.it/calendario-eventi/?mc_id=213